Dettagli

L'arte medica nella Roma arcaica, classica ed imperiale

Come si curavano gli antichi Romani? La tradizione, i metodi e le malattie più frequenti 

Laura Benatti

Monaco, 21 settembre 2015
279 a.C.: avvengono i primi contatti di Roma, impegnata nelle guerre puniche con la medicina greca, in questo frangente è importato il culto di Asclepio/Esculapio. Probabilmente solo nel 219 a.C. arrivò a Roma  il primo medico greco, un certo Arcagato, di scuola ippocratica, dapprima  amato alla follia dai Romani, poi cacciato impietosamente perché ritenuto un ‘macellaio’, a causa della sua insensibilità nel recidere la carne dei pazienti. D’altro canto, questo è sempre stato l'atteggiamento dei Romani: ad un amore sviscerato seguiva l’odio atroce. Ne abbiamo testimonianza proprio nelle parole rivolte da Catone il Censore al figlio Marco: i medici greci sono una progenie da cui bisogna assolutamente guardarsi!

Ma esisteva una medicina indigena, completamente romana prima dell’avvento di quella greca? La risposta è positiva: in primis tale arte era praticata dai non liberi, da schiavi che, curando i loro stessi domini, i padroni, si guadagnavano da parte loro una tale fiducia da ottenere la libertà o, comunque, una riconoscenza ed un legame affettivo molto forti. Si ricorda in una lettera di Marco Tullio Cicerone ad Attico la morte del suo fedelissimo Alexion, che provocò nel grande politico romano un dolore incolmabile. In seguito, l’arte medica passò nelle indiscusse mani dei patres familias, i quali ancora comunque si basavano su conoscenze estremamente pratiche e su ricette a base di erbe. In età imperiale, il filosofo stoico Seneca, precettore dell’imperatore Nerone, nel De clementia e nel De beneficiis, sostiene che un bravo medico non deve discriminare i suoi pazienti e deve avere con questi un rapporto di amicizia e di dialogo, proprio al fine di poterli aiutare. Seneca manifesta grande rispetto per la professione medica tracciando anche un ritratto ideale del medico:

Leggi tutto: Come si curavano gli antichi Romani

Dettagli

Una malattia sconosciuta in Germania

La talassemia o anemia mediterrranea.
Intervista con la Dott.sa Valeria Milani, internista, ematologa e oncologa

Fürstenfeldbrück, 10 giugno 2015.
(gm) INTERVenti: Dottoressa Milani, l’anemia mediterranea è una malattia diffusa anche in Germania?
Dott.sa Valeria Milani: Le emoglobinopatie, tra cui l’anemia mediterranea (talassemia beta), sono tra le più frequenti malattie genetiche. Per via dei nuovi flussi migratori adesso anche in Germania sta aumentando la frequenza di queste malattie, un tempo considerate una rarità. Attualmente si stima in Germania una prevalenza del 4,5% (portatori sani), che è destinata ad aumentare.

Leggi tutto: L'anemia mediterranea

Dettagli

Alimentazione e sicurezza alimentare oggi

(Comunicato stampa) 

Monaco, 13 marzo 2015.
Sembrava essere solo una moda passeggera quella dell’alimentazione biologica, ma a oggi il mercato del cibo biologico è in continua crescita (solo +5.8% nell’ultimo triennio).
Da un’analisi effettuata da Nomisma nel 2014 la maggior parte (70%) di chi confermava di preferire alimenti biologici si diceva orientato verso tale scelta poiché dettata dalla ricerca di cibi più sicuri per la salute.
Il sapere comune considera, infatti, l’alimento biologico più sano rispetto a quello convenzionale, questo probabilmente perché la coltura biologica, grazie alle sue tecniche produttive che collocano al primo posto l’attenzione e il rispetto per l’ambiente insieme ai tempi e i cicli dell’ecosistema.

Leggi tutto: CaffExpò Monaco 2015

Dettagli

Aglio: non solo in cucina

L'esauriente introduzione di un farmacista all'uso di questa nota pianta commenstibile dalle proprietà medicinali

Francesco SpanòAglio (Wiki)

Avio, 1 maggio 2013

Aglio (Allium sativum L.)

Famiglia:
Liliaceae

Droga: bulbi (freschi o essiccati)

Costituenti principali:
composti solforati (allicina, S-allilcisteina, garlicina, glucosidi solforati), adenosina, inulina, aminoacidi, vitamine e minerali.

Attività principali: 
antipertensivo, antiaggregante piastrinico, procircolatorio, antidislipidemico, ipoglicemizzante, antisettico intestinale e delle vie urinarie, antifermentativo, carminativo, colecistocinetico, vermifugo 

Leggi tutto: Aglio

Dettagli

Alitosi

I consigli per l'alito sgradevole

Francesco Spanò

Avio, 2 ottobre 2102.

Che cos'è
L'odore sgradevole dell'alito o alitosi è un fastidioso disturbo che influenza i rapporti interpersonali. Nella quasi totalità dei casi l'alitosi può essere eliminata o comunque controllata in maniera tale che non interferisca nella vita di relazione.
L'alitosi è un disturbo che si manifesta con l'emissione di odore sgradevole attraverso l'atto espiratorio e la fonazione, è molto diffusa nella popolazione mondiale: dalle forme più eclatanti e persistenti a quelle più leggere e transitorie si stima che oltre il 50% della popolazione mondiale ne sia affetta.
Può avere origini diverse, a volte è causata da malattie sistemiche (ernia iatale, cirrosi epatica, diabete mellito), ma più spesso è espressione di problemi del cavo orale: dalla tendenza a formare una spessa patina bianca sulla lingua, alle parodontopatie infiammatorie con tasche gengivali in cui si annidano i germi capaci di produrre i gas responsabili.

Leggi tutto: Alitosi

Dettagli

Un'altra Italia

Da anni attiva nei molteplici scenari di guerra del pianeta, l’organizzazione umanitaria italiana Emergency è stata presentata il 5 maggio scorso a Monaco

Neben dem Italien der Korruption und der Kriminalität existiert auch ein anderes Italien. Ein diskretes und leises Land, von dem man wenig spricht. Ein Land, das von den Menschen lebt, die  anderen Menschen ehrenamtlich in verschiedenen Organisationen helfen. Eine dieser Vereinigungen heiβt Emergency und pflegt Kriegsopfer in den gefährlichsten Ländern der Welt. Cecilia Strada, Tochter des Chirurgen und Gründers dieser Organisation, Gino Strada, hat am 5. Mai die Aktivitäten von Emergency bei einer Veranstaltung in München vorgestellt.

Pasquale Episcopo

Monaco, 13 maggio 2012.
I luoghi sono quelli che anni di cronache di guerre lontane ci hanno abituato a sentire da una radio, a vedere nello schermo di un televisore, a leggere sulle pagine di un quotidiano. Iraq, Sudan, Darfur, Palestina, Sierra Leone, Afghanistan. Le guerre sono quelle che al loro inizio hanno suscitato la nostra indignazione.

Poi è seguita l’abitudine, poi ancora l’assuefazione, infine l’indifferenza. Ma dietro l’indifferenza di molti, è riuscita a farsi spazio la solidarietà di chi ha voluto offrire il proprio aiuto. Grazie al quale oltre quattro milioni e mezzo di vittime sono state assistite, curate, sottoposte a interventi chirurgici. In molti casi salvate.

Leggi tutto: Emergency

 a Monaco

Dettagli

La congiuntivite allergica

Le raccomandazioni del nostro farmacista per curare un fastidioso sintomo allergico

Francesco Spanò

Avio, 7 maggio 2012

Che cos'è:
La congiuntivite rappresenta una delle manifestazioni allergiche più comuni. A scatenare il disturbo è l'esposizione del soggetto agli allergeni, vale a dire a sostanze che negli individui soggetti sensibili eccitano il sistema immunitario provocando il rilascio di istamina e di altre sostanze che provocano l'infiammazione.
Tra gli allergeni più comuni è possibile citare i pollini, gli acari della polvere ed il pelo degli animali domestici. Si parla più propriamente di congiuntivite stagionale quando i sintomi compaiono dopo esposizione a pollini oppure di congiuntivite perenne quando la reazione allergica è conseguenza della sensibilizzazione agli acari della polvere o al pelo degli animali domestici.

Leggi tutto: Congiuntivite allergica

Dettagli

I "Giramondo della vita" sulla rotta Italia - Germania

Di corsa nei cinque continenti per aiutare le persone meno fortunate

Seit 18 Jahren sind Volontäre des „Nucleo Operativo di Protezione Civile Logistica dei Trapianti“ überall auf  der Welt unterwegs,  um menschliche Organe für Transplantationen auszuliefern. Ihr Kampf ist ein Wettlauf gegen die Zeit. Bei Menschen, die am Flughafen in Frankfurt oder auf den  Straßen von München, Ulm oder Dresden  mit einen kleinem weißen Kühlschrank herumlaufen, handelt es sich nicht etwa  um Italiener, die wie üblich zu spät dran sind, sondern eventuell um Personen, die gerade ein Leben retten. Ein Interview mit dem Direktor der toskanischen Organisation, Massimo Pieraccini.

Nadia Fondelli

Firenze, 3 novembre 2011.
Quando parliamo d’Italia, ma soprattutto di Toscana nel mondo, è facile farsi venire alla mente esempi virtuosi nel nome dell’arte e anche dell’imprenditoria. Da secoli il genio toscano è stato esportato con il nome di personaggi leggendari. Partendo da lontano, come non citare Dante Alighieri, Giovanni Boccaccio, Giotto da Bondone, Filippo Brunelleschi, Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti? Oppure Gucci, Roberto Cavalli ed Ermanno Scervino, per rimanere all’imprenditoria della moda. Il saper fare italiano è però all’avanguardia anche in altri settori poco

Leggi tutto: I giramondo della vita

Dettagli

Intestino pigro

Alcuni preziosi consigli del nostro farmacista per prevenire e curare la stitichezza

Was sind die Ursachen für einen trägen Darm? Wie kann diese so lästige Beeinträchtigung behandelt werden? Lesen Sie die Empfehlungen unseres Apothekers zu diesem Thema.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avio, 18 giugno 2011.

DEFINIZIONE:

Per intestino pigro si intende una diminuzione della frequenza delle scariche intestinali, quindi una difficoltà a svuotare con regolarità l'intestino con conseguente disidratazione e indurimento delle feci. Risulta difficile la diagnosi di "intestino pigro" poiché in molte persone anche un'evacuazione ogni tre o quattro giorni può essere normale, purché non dolorosa e che non lasci senso di svuotamento incompleto del retto.

LE CAUSE:

Varie sono le cause della cosiddetta "pigrizia intestinale":

·       Prima fra tutte c'è l'alimentazione scorretta, per esempio i cibi molto raffinati sono privi di scorie e quindi non producono massa fecale

-       In secondo luogo, una ridotta attività fisica, indebolendo i muscoli della pancia, può rendere difficile la peristalsi intestinale e di conseguenza l'evacuazione

Leggi tutto: Intestino pigro

Dettagli

Ansia da scuola

Il nostro farmacista ci dà semplici ma utilissimi consigli per capire meglio il problema e per comportarci nella maniera più adeguata quando il nostro bambino la mattina fa i capricci o ha mal di pancia perché ha paura di andare a scuola

Immer häufiger kommt es vor, dass Kinder Angst haben, in die Schule zu gehen. Hinweise auf solche Ängste sind morgendliches Bauchweh und Übelkeit. Unser Apotheker gibt uns hierfür einfache und nützliche Ratschläge.

Francesco Spanò

Avio, 16 settembre 2011.
Si intende per "paura della scuola" quella situazione di ansia e disagio che colpisce alcuni bambini quando è il momento di recarsi alla scuola materna o alle elementari. Il problema si manifesta prevalentemente al mattino ed è caratterizzato da vaghi disturbi tipo nausea, mal di pancia, mal di testa, ma anche febbricola, mal d’orecchie e dolori generici alle ossa.Il bambino con "l’ansia da scuola" anche quando è in classe piange, vuole la mamma o pretende di essere riportato a casa e spesso tutti i disturbi svaniscono nel fine settimana o durante le vacanze.


Come si manifesta:

L’ansia da scuola si manifesta quasi sempre al momento del primo impatto con la vita di collettività, cioè a tre anni, alcuni bambini però hanno la stessa reazione a sei anni, all’inizio delle elementari. In molti casi il rifiuto per la scuola si presenta dopo un primo periodo di accettazione del nuovo stato quando, esaurita l’iniziale fase di entusiasmo, il bambino capisce di dovere rimanere lontano da casa e dai genitori per buona parte della giornata.

Leggi tutto: Ansia da scuola

Dettagli

Tempo d'influenza

La vaccinazione contro l’influenza è necessaria o no?

Im Herbst beginnt mit der kalten Jahreszeit auch die Saison für die Infektionskrankeiten. Auch heuer beiten Hausärzte die Grippenimpfung an. Trotz einer ernüchternden Studie sollte jeder chronisch Kranke sich dieser Vorsorgenmaßnahmen gegen die "echte" Influenza unterziehen.

Dr. Stephan Guggenbichler

Uno dei vantaggi più importanti della vaccinazione antiinfluenzale è la prevenzione di complicanze tipo la polmonite nelle persone anziane. Quest’anno uno studio americano ci ha fatto un po’ riflettere. È stato pubblicato uno studio scientifico fatto su persone oltre i 65 anni che cercava di dimostrare che il vaccino serve a ridurre l’insorgenza della polmonite nei individui vaccinati.

Lo studio eseguito da Jackson e colleghi a Seattle in America ha paragonato dei pensionati vaccinati con un gruppo di persone anziane con situazioni di salute simile che non avevevano fatto il vaccino.

Leggi tutto: Tempo d'influenza La vaccinazione contro l’influenza è necessaria o no?

Dettagli

Allergia al polline

I consigli del farmacista

Ungefähr 50 % der europäischen Bevölkerung leiden an Allergien. Auch Pflanzenheilmittel helfen gegen diese Krankheiten – und sie haben keine Nebenwirkungen

Francesco Spanò

Sembra che sia proprio l’inquinamento atmosferico il responsabile principale del vertiginoso aumento delle malattie allergiche negli ultimi 10 anni. Stime epidemiologiche indicano che nel 2007 ben il 50 per cento degli europei soffrirà di allergie.

Per reazione allergica s’intende la risposta anomala del sistema immunitario al contatto con sostanze  che provengono dall’esterno come pollini ed alimenti (allergeni). Negli individui geneticamente predisposti l’esposizione o il contatto con tali sostanze stimola il rilascio di istamina da parte di cellule particolari presenti nei tessuti, i mastociti. L’istamina provoca in questi casi un’infiammazione inutile e controproducente.

Leggi tutto: Allergia al polline I consigli del farmacista

Dettagli

Il magnesio

Sintomi di carenza e integrazione

Über die Nahrung ausreichend Magnesium zu sich zu nehmen, ist für den Stoffwechsel unseres Körpers und insbesondere für die Muskeln und das Nervensystem sehr wichtig.

Francesco Spanò

Avio, 19 maggio 2011. Il magnesio (simbolo Mg) è un elemento chimico abbondante in natura, dove si trova soprattutto sotto forma di carbonati e silicati.
Si trova in tutti gli organismi viventi, nel regno vegetale e nel regno animale: nelle piante è contenuto nella clorofilla, che è il pigmento verde che permette la trasformazione dell'energia solare in energia chimica. Nell'organismo umano è presente all'interno del 99% delle cellule ed attiva più di 300 differenti reazioni biochimiche, tutte necessarie per funzionare in modo adeguato. Molti minerali - tra cui calcio, potassio e sodio -  necessitano del magnesio per svolgere le proprie attività.
Il calcio per esempio, per essere assimilato dal corpo umano, ha bisogno del magnesio. La trasmissione degli impulsi nervosi, la produzione di energia e la sintesi delle proteine sono solo alcuni dei sistemi fisiologici in cui è coinvolto. 


Il magnesio e lo stress
Lo stress causato dal moderno stile di vita esaurisce le riserve di magnesio, poiché l'organismo lo usa in maniera massiccia grazie alle sue capacità calmanti e riequilibranti.

Leggi tutto: il magnesio

Dettagli

Arriva il freddo intenso?

I consigli del farmacista per difendersi meglio dal freddo

Die Ratschläge des Apothekers um sich von der Kälte am besten zu schützen

Francesco Spanò

Il Ministero della Salute ha pubblicato e divulgato un breve ma efficace decalogo dei consigli utili a contrastare il freddo intenso nei giorni d’inverno.

La farmacia, per la sua capillare distribuzione sul territorio e per le consulenze qualificate dei suoi operatori, risulta essere un importante nodo di raccordo con la popolazione. Divulgare il decalogo diventa dunque un momento d’incontro con i pazienti.

Il freddo eccessivo, proprio come quello che registriamo nei periodi invernali, rappresenta una minaccia, soprattutto per la salute degli anziani, dei bambini e delle persone affette da particolari patologie, notoriamente più vulnerabili e a rischio di infezioni.

Ma anche i giovani in apparente stato di benessere possono subire conseguenze, a volte gravi, se esposti a basse temperature.

Ecco cosa si deve e non si deve fare per proteggersi dai malanni dell'inverno (di cui l'influenza è il più comune) :

1. Regolare la temperatura degli ambienti interni verificando che la stessa sia conforme agli standard suggeriti

2. Curare l’umidificazione degli ambienti di casa riempiendo le apposite vaschette dei radiatori: una casa troppo fredda e un’aria troppo secca possono costituire un’insidia

3. Curare l’isolamento di porte e finestre, riducendo gli spifferi con appositi nastri

Leggi tutto: Arriva il freddo intenso? I consigli del farmacista per difendersi meglio dal freddo

Dettagli

Baby blues

Sbalzi d’umore in un momento delicato

Die ersten Wochen nach dem Geburt stellen für Mutter und Kind eine große Herausforderug dar. Die starke hormonelle Veränderung verursacht bei vielen jungen Mutter eine depressive Verstimmung, die sogenanten Heultage.

Francesco Spanò

Le prime settimane dopo il parto sono talvolta caratterizzate da piccole alterazioni dell’umore con labilità affettiva, facilità al pianto e timore delle problematiche inerenti allo stato di puerpera: il cosiddetto baby-blues (in tedesco, Heultagen, giorni del pianto). Tale insieme di sintomi si affievolisce fino a scomparire spontaneamente nelle settimane successive: non è da confondere con la cosiddetta depressione puerperale (o post-partum, Wochenbettdepression in tedesco), patologia meno frequente ma di ben più severa gravità, che deve essere trattata spesso anche con psicofarmaci e psicoterapia e che ha una prognosi non sempre favorevole.

Come si manifesta:
Il baby blues di solito esordisce due o tre giorni dopo il parto e la neomamma comincia ad avvertire ansia, è di umore triste e prova sensazioni di instabilità. Tutto questo può accompagnarsi anche ad una certa irritazione immotivata nei confronti del neonato, del coniuge o di eventuali altri figli. Tratti caratteristici sono poi il pianto senza ragione, le difficoltà a prendere sonno e a mangiare. Quasi sempre, poi, la madre si chiede se è in grado di prendersi cura del bambino nel modo giusto (quindi sentimento di inadeguatezza) ed anche fare semplici scelte diventa difficile.

Leggi tutto: Baby-blues Sbalzi d’umore in un momento delicato

Dettagli

Liquirizia

Terapia dal gusto dolce

Die vielfältigen therapeutischen Eigenschaften der Wurzel mit dem süßen Geschmack war bereits in der Antike bekannt und geschätzt.

Francesco Spanò

Le caramelle alla liquirizia, che volentieri mangiano i bambini, derivano dalla radice di questa pianta che ha goduto di grande considerazione nell’ambito delle tradizioni curative di molti paesi dell’Asia, dell’Europa e del bacino del Mediterraneo.

 

Oltre a fornire un dolcificante cinquanta volte più potente dello zucchero, la liquirizia contiene molte sostanze medicinali e viene usata nella cura delle affezioni dell’apparato digerente e di quello respiratorio. Per il suo gusto dolce si usa come additivo per mascherare il sapore meno gradevole di altre erbe medicinali.

Leggi tutto: Liquirizia Terapia dal gusto dolce

Dettagli

Bronchite

Come prevenirla e difendersi

In der kalten Jahreszeit steigt das Risiko, an den Bronchien und der Luftröhre zu erkranken, insbesondere dann, wenn sie bereits durch Zigarettenkonsum und verschmutzte Luft in Mitleidenschaft gezogen wurden. Mit etwas Sorgfalt können wir unsere Gesundheit schützen.

Francesco Spanò

CHE COSA È

La bronchite è un’infiammazione della trachea e dei bronchi. Infezioni virali, sbalzi di calore, inquinamento o fumo di sigaretta sono tutti elementi che concorrono allo sviluppo di questa patologia. I rivestimenti mucosi interni dei bronchi diventano gonfi e infiammati e le cellule bronchiali iniziano a produrre muco per cercare di proteggere le vie respiratorie e trasportare all’esterno l’agente irritante. Ciò fa sì che una minore quantità d’aria fluisca dentro e fuori dai polmoni rendendo più difficile la respirazione; spesso insorge inoltre la tosse (azione di autodifesa) attraverso la quale il nostro corpo cerca di eliminare il muco in eccesso.

Leggi tutto: Bronchite Come prevenirla e difendersi

Dettagli

Carlo Forlanini - Tisiologo italiano

Breve ritratto di un pioniere della medicina italiana

In diesem Jahr ist der 90. Todestag von Carlo Forlanini. Der berühmte Arzt entwickelte eine neue und wichtige Behandlung gegen Tuberkulose.

Leonardo Chen

Oggigiorno si parla frequentemente di terrorismo e di “mass murderers”, ossia assassini di massa. In passato, però, ben altri erano i “mass murderers”; e, tra questi, un posto di assoluto rilievo era riservato alle grandi malattie, tra cui la tubercolosi. Anzi, nel diciannovesimo secolo, la tisi era cosi diffusa che colpiva 30% della popolazione mondiale. Purtroppo, anche oggi, soprattutto nei Paesi più poveri, ci troviamo di nuovo di fronte ad alte percentuali di malati di tbc, spesso resistente agli antibiotici più potenti. Ma, anche prima dell’avvento degli antibiotici, c’era gia stata una lotta lunga contro la tbc. Un metodo molto efficace venne sviluppato da Carlo Forlanini. Nato a Milano nel 1847, apparteneva ad una famiglia benestante: suo padre era il dottore Federico Forlanini, primario dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano.
Il dottore Federico Forlanini ebbe tre figli, Carlo, Enrico e Luigi. Carlo, come fece anche Luigi, decise di seguire la professione del padre, laureandosi in medicina all’università di Pavia nel 1870, mentre il suo fratello più giovane Enrico studiò ingegneria, divenendo un pioniere del settore aeronautico. Dopo la laurea Carlo si dedicò prima alla dermatologia, poi si trasferì alla

Leggi tutto: Carlo Forlanini - Tisiologo italiano Breve ritratto di un pioniere della medicina italiana

Dettagli

L’estate e gli anziani

Consigli utili per far fronte alle alte temperature

Endlich wieder in Flip Flops unterwegs, verabschiedet man von der winterlicher Blässe. Für ältere Menschen kann die schönste Jahreszeit aber auch Gefahren und Probleme für die Gesundheit mit sich bringen. Durch einige Maßnahmen soll den Beschwerden vorgebeugt werden , so dass alle einen angenehmen Sommer verbringen können.

Francesco Spanò

Arriva l’estate e con essa il sole e il caldo spesso afoso.
Il nostro organismo riesce a mantenere una temperatura costante che si aggira intorno ai 36 gradi centigradi, in qualsiasi luogo, ai tropici come al Polo nord, davanti ad un camino acceso come in una cella frigorifera.
Grazie ad un meccanismo di autoregolazione infatti siamo in grado di disperdere il calore in eccesso mediante la vasodilatazione della circolazione cutanea e la sudorazione, che raffredda la pelle. Particolare attenzione serve invece per gli anziani (oltre i 75 anni)

Leggi tutto: L’estate e gli anziani Consigli utili per far fronte alle alte temperature

Dettagli

Veleno per topi per diluire il sangue

Limiti e vantaggi della terapia anticoagulante

Rattengift als Blutverdünner. Die Behandlung mit sogenannnten “Antikoagulanzien” oder blutverdünnenden Medikamenten wir immer wichtiger da schwerwiegende Erkrankungen wie Schlaganfall oder Thrombose und Lungenembolie damit verhindert werden. Unterschiedliche Medikamente in Deutschland und Italien sorgen immmer wieder für Verwirrung obwohl die Pharmaka sich nur in ihrer Wirkungszeit unterscheiden.Die A.m-s-i.t wird im Herbst diesen Jahres einen Kongress zu obigem Thema in Parma /Italien mitorganisieren.

Dott. Stephan Guggenbichler

 

La terapia anticoagulante trova sempre più diffusione in tutta Europa: per esempio in Italia si stima che più di un milione di persone assumono preparati farmaceutici per “diluire” il sangue La ragione è che, rendendo il sangue meno denso, questo fluisce meglio attraverso i vasi e gli organi cosicché si possono prevenire malattie invalidanti e spesso mortali come le trombosi e le embolie, che sono dovute ad ostruzione dei vasi attraverso la formazione di coaguli di sangue.

La scoperta di tali importanti medicine è stata, come spesso accade in medicina, del tutto casuale. Verso la metà del secolo scorso è stata trovata una sostanza chiamata warfarina che veniva utilizzata come veleno per topi, in quanto era capace di uccidere piccoli roditori facendoli morire dissanguati. Questa sostanza, se usata a piccole dosi, può alterare la coagulazione del sangue e pertanto prevenire la formazione dei grumi di sangue.

Questa sostanza infatti agisce a livello del fegato inibendo la formazione di importanti fattori proteici responsabili per il processo della coagulazione necessario per arrestare l’emorragia di sangue in caso di ferite (emostasi).

 

Questi farmaci sono però disponibili nei vari Paesi sotto forma di diverse preparazioni e a volte ciò può creare confusione. In Italia si usa prevalentemente il Sintrom mentre in in Germania il Marcumar.

Leggi tutto: Veleno per topi per diluire il sangue Limiti e vantaggi della terapia anticoagulante

Dettagli

L’allattamento al seno

La superiorità del metodo naturale

Die Natur hat die frischen Mutter bestens ausgerüstet: DIe Muttermilch ist die beste mögliche Nährung.

Francesco Spanò

L’allattamento al seno rappresenta la modalità di alimentazione ottimale per il neonato fin dai primi giorni di vita e per un periodo che può andare dai 3-6 mesi fino ad un anno. In alcuni contesti, tale periodo si protrae anche fino ai due anni, con notevoli benefici per la mamma ed il bambino, non soltanto sul piano fisico. Il latte materno contiene tutto ciò di cui il bambino ha bisogno, è facilmente digeribile e ben tollerato a livello intestinale.
Contiene calcio, proteine e zucchero nella giusta proporzione. Contiene inoltre gli anticorpi, che proteggono il neonato da raffreddore, tosse, infezioni polmonari e gastrointestinali, etc.
I bimbi allattati al seno vanno anche meno facilmente incontro a stitichezza, allergie, tendenza ad ingrassare. Il latte è sempre disponibile, alla giusta temperatura e si adatta alle mutevoli necessità del bambino. Tutto ciò è ancora più importante se il bimbo è nato prematuro. Da non dimenticare che la suzione stessa è uno stimolo alla produzione lattea.

ALCUNI COSTITUENTI DEL LATTE

Zuccheri: hanno un ruolo importante nell’indurre la maturazione intestinale e la crescita della flora batterica: azioni che, riducendo i problemi digestivi e regolarizzando le evacuazioni, si traducono in un maggior benessere del bambino.

Grassi: sono fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso e degli organi di senso, in particolare dell’occhio e dell’orecchio.

Leggi tutto: L’allattamento al seno La superiorità del metodo naturale

Dettagli

In vino salus

I poteri benefici del vino rosso

Der maßvolle Rotweinkonsum ist insbesondere für das Kreislaufsystem gesundheitsförderlich.

Francesco Spanò

È stato da più parti detto che il vino rosso fa bene alla salute, in particolare alle arterie e al cuore. Cerchiamo di capire meglio l’argomento trattandolo in modo appropriato. In uno studio sulle incidenze di malattie cardiovascolari in vari paesi del mondo, risultava che la Francia aveva le incidenze più basse di quelle riscontrate in Inghilterra e Stati Uniti, addirittura quasi simili ai valori dei paesi orientali.

Mentre era pacifico che in Giappone il rischio di malattie cardiovascolari fosse basso perché i Giapponesi consumano di preferenza cibi a base di pesce, soia e cereali, non si capiva bene come i Francesi noti per l’alto consumo di grassi, formaggi, patè di fegato, ecc., pur avendo livelli di colesterolo nel sangue del tutto simili a quelli di altre popolazioni occidentali, fossero maggiormente preservati dal rischio di malattie cardiovascolari.

Bere un bicchiere di vino rosso a ciascun pasto fa diminuire il rischio di eventi cardiovascolari.

Questa situazione paradossale di privilegio, è stata attribuita al fatto che i Francesi consumano regolarmente vino rosso. Effettivamente il vino rosso contiene diversi componenti ad azione benefica.

Uno di questi è l’alcool, che se assunto i quantità modiche (circa 30 grammi al giorno per l’uomo e 20 grammi al giorno per la donna), determina un aumento del colesterolo “buono” a discapito di quello “cattivo”.

Leggi tutto: In vino salus I poteri benefici del vino rosso

Dettagli

Mesoterapia

Cura medica a colpi di pistola

Eine lokal angewandte Therapie bei diversen Schmerzzuständen, Venen-oder Lymphbeschwerden, Cellulitis oder anderen Hautaffektionen. Mit hauchdünnen Nadeln werden geringste Mengen an Arzneimittel unter die Haut gespritzt, um von dort direkt an den Wirkort zu gelangen. Nur kleine Medikamentenmengen sind notwendig, um schnelle therapeutische Effekte zu erhalten.

Dott.sa K. Hoehne (Centro medico bilingue Guggenbichler/Hoehne)

Dolori muscolari? Reumopatie? Traumi da sport? Insufficienza veno-linfatica? Cellulite? Tutto puo essere trattato con la Mesoterapia.

Per mesoterapia si intende la cura a base di iniezioni di medicine nella pelle, con gli stessi farmaci che, per le stesse indicazioni cliniche, si usano per pastiglie o punture intramuscolari.

Con aghi molto sottili si iniettano piccole quantità di farmaco nella pelle corrispondente direttamente alla proiezione cutanea dell’organo, o parte di organo, che è sede di un processo patologico. Soltanto una minima parte del medicamento entrerà nella circolazione sanguigna.

Leggi tutto: Mesoterapia Cura medica a colpi di pistola

Dettagli

Primo volo

Un forum in internet per vincere la paura di volare

Gianni Minelli

Pensate che siano pochi a soffrire della paura di volare? Le statistiche affermano che la metà degli esseri umani se la fa sotto a viaggiare in aereo ed evita accuratamente di farlo. Non stiamo parlando della normale e sana preoccupazione che l’aria non sia così affidabile come la terra sotto i piedi, ma della cosiddetta aviofobia, cioè della paura di volare con l’aereo. La fobia è un disturbo nel quale l’ansia ci porta ad evitare certe situazioni, come luoghi chiusi o aperti, vuoti o pieni di gente, posti in alto, animali, ecc. “Ansia” si chiama in italiano la paura irrazionale ed immotivata. La lingua tedesca non distingue l’ansia dalla paura: “Angst” (come ansia, angoscia, angina, tutte parole che hanno la stessa radice del verbo latino “angere”, stringere) esprime infatti tutti e due i significati.

La paura fa parte, come in fondo il dolore, di quei meccanismi atavici di difesa che ci consentono di sopravvivere poiché ci permettono di evitare le situazioni pericolose. La paura, anche se fastidiosa, è quindi sana e necessaria.

Ma quando la paura che ci fa soffrire è immotivata finiamo per nasconderla e vergognarcene. I nostri amici ci dicono: “Come, hai paura? Ma non c’è motivo! Tutti viaggiano in aereo…”

Tutti chi? Un corno, appunto, siamo moltissimi a non riuscire a volare! Non si tratta solo del pericolo, è lo stare lassù, chiusi ermeticamente in una scatola di metallo, stretti nei sedili, senza nessuna possibilità di poter scendere o uscire!

Leggi tutto: Primo volo Un forum in internet per vincere la paura di volare

Dettagli

La melagrana

I consigli del farmacista

Die hervorragenden antioxidierenden Eigenschaften und positiven Wirkungen des Granatapfels auf das Verdauungssystem waren bereits in der Antike bekannt und werden heute von wissenschaftlichen Studien im Rahmen der Schulmedizin bestätigt.

Dott. Francesco Spanò

La melagrana è il frutto del melograno (Punica granatum L.), pianta originaria dei paesi Mediterranei e largamente diffusa anche nel Nord America; rappresenta una preziosa fonte di sostanze anti radicali liberi cioè antiossidanti per le nostre arterie, che, oltre ad essere utili per combattere il colesterolo e l’arteriosclerosi, hanno anche funzione astringente, antielmintica (contro i vermi) antibatterica, diuretica, tonica, ecc.

La melagrana nelle leggende:
In Turchia la melagrana viene considerata il frutto della fertilità; le giovani spose usano infatti lanciarlo a terra come predizione: in base al numero di chicchi che usciranno dal frutto spaccato, tanti saranno i figli che potranno concepire.
Nell’antica Grecia il Melograno era considerato la pianta sacra a Venere (dea dell’amore) e a Giunone.
Le spose Romane invece erano solite intrecciare tra i loro capelli rami di melograno quale simbolo di fecondità, ed ancora oggi per la popolazione Asiatica il frutto aperto rappresenta l’abbondanza ed il buon auspicio.Anche Ippocrate ne narrava le speciali proprietà avvalorate poi sia nell’utilizzo tradizionale che nelle sempre più recenti e numerose conferme del mondo scientifico.

Leggi tutto: La melagrana I consigli del farmacista

Dettagli

Il lipedema delle gambe

Un disturbo cronico che colpisce specialmente le donne

Das Lipoedem ist eine chronische Erkrankung, die durch eine Verteilungsstörung des Fettgewebes in der Haut der Beine gekennzeichnet ist. Häufig klagen die vorwiegend weiblichen Patientinnen über Wassereinlagerungen kombiniert mit Stauungsbeschwerden und Schmerzen sowie einer Neigung zu Blutergüssen .Das Krankheitsbild wird häufig als Cellulitis verkannt und strikte Diätbehandlungen führen zu keinem Erfolg.

Dott. Stephan Guggenbichler

Un problema diffuso, di cui molte donne si lamentano, è un senso di gonfiore e di pesantezza alle gambe che generalmente aumenta nel corso della giornata e che raggiunge il massimo nelle ore serali. Una gran parte dei casi lo si può ascrivere al lipedema, una sindrome le cui cause non sono ancora del tutto chiare. Questo disturbo viene aggravato da attività che obbligano a posizioni erette per lunghe ore e la caratteristica è che, nonostante un trattamento dietetico adeguato, le gambe non dimagriscono mai. È utile descrivere velocemente le caratteristiche del lipedema per differenziarlo da altre malattie che causano l’accumulo di acqua o liquidi nelle gambe.

Leggi tutto: Il lipedema delle gambe Un disturbo cronico che colpisce specialmente le donne

Dettagli

Insufficienza venosa

I consigli del farmacista

Die Ratschäger der Apotheker zur Vorbeugung und Behandlung der Krampfadern und der Durchblutungsstörungen der Beinen: nicht nur ein Ästhetisches Problem.

Francesco Spanò

 

Spesso la sensazione di stanchezza e gonfiore alle gambe, accompagnata dalla presenza di capillari in evidenza, viene vissuta come un mero problema estetico, quando in realtà questi sintomi spesso rappresentano la presenza di una patologia da non sottovalutare.

Le più colpite appaiono le donne, con un’incidenza circa 4 volte maggiore rispetto agli uomini e con un picco nella categoria delle mamme: il rischio di incorrere in problemi di insufficienza venosa è infatti circa 1,3 volte superiore per chi abbia affrontato una gravidanza, ed addirittura 1,5 volte maggiore in caso di due o più figli.

 

L’utilizzo delle calze elastiche curative, che ormai, oltre ad essere confortevoli e traspiranti, sono anche esteticamente eleganti, apporta un notevole beneficio ai disturbi vascolari degli arti inferiori.

Leggi tutto: Insufficienza venosa

Dettagli

Edoardo Bassini

Il chirurgo Pavese sviluppò per primo la tecnica giusta per operare l’ernia inguinale e contribuì ad introdurre la tecnica asettica in chirurgia

Der Chirurg aus Pavia, der die Technik für die Operation des Leistenbruches entwickelt hat, ist eine herausragende Figur in der Medizingeschicht.

Leonardo Chen

Edoardo Bassini nacque a Pavia nel 1844 dove frequentò l’Università di medicina e fu allievo del prof. Porta. Convinto patriota dell’Unità d’Italia ed uomo d’azione combatté nella terza guerra d’Indipendenza a fianco dei tedeschi contro gli austriaci. Non condividendo la politica troppo cauta di Cavour fu uno dei “Settanta” di Garibaldi nella Presa di Roma e nel 1867 partecipò alla disastrosa battaglia di Villa Gori dove fu ferito gravemente all’addome da un colpo di baionetta. Portato in un lazzaretto fu lasciato lì a morire a causa della ferita penetrata nell’intestino e della peritonite di solito fatale che di regola ne seguiva. Per sua fortuna si formò un ascesso che si trasformò in fistola fecale. Nonostante la prigionia in Castel Sant’Angelo e la maleodorante menomazione Bassini riuscì a riprendersi e raggiunse dopo la liberazione il prof. Porta del quale divenne assistente. A causa della fistola Bassini preferì lavorare nelle sale anatomiche perché l’odore di formalina riusciva a mascherare il proprio e si applicò particolarmente allo studio dell’anatomia della regione inguinale.

 

Dopo diversi anni Bassini fu in grado di fornire al suo maestro una conoscenza ed una competenza tale che questi poté operare e chiudere la sua fistola. Lasciata Pavia Bassini fu allievo dei professori Billroth a Vienna, Langenbeck a Berlino e Nussbaum a Monaco di Baviera. Durante un lungo soggiorno a Londra poté imparare da Lister i principi dell’asepsi nella chirurgia, trattandosi allora di teorie nuove e molto controverse.

Leggi tutto: Edoardo Bassini sviluppò per primo la tecnica giusta per operare l’ernia inguinale

Dettagli

La menopausa

I consigli del farmacista

Die Ratschläge des Apothekers zu den Wechselstörungen.

Dott. Francesco Spanò

Normalmente con il termine Menopausa si intende l’ultimo ciclo di mestruazione fisiologico. Talvolta arriva bruscamente, cioè improvvisamente cessano le mestruazioni, in genere però essa è preceduta da un periodo di irregolarità del flusso chiamata (pre-menopausa) durante il quale si può avere un periodo di mestruazioni irregolari.

La causa è l’arresto della produzione di ormoni estrogeni da parte della donna.

I primi sintomi sono le classiche “vampate” e le sudorazioni che si possono avere giorno e notte.

Si ha una perdita nella qualità del sonno, con risvegli notturni, che non agevolano l’umore al mattino, e con conseguente peggioramento della vita di coppia e di relazione.

 

Altre modifiche che si osservano sono di tipo fisico, come l’aumento dell’adiposità, con localizzazione soprattutto al ventre.

Leggi tutto: La menopausa

Dettagli

Artrosi e artrite

Qual’è la differenza fra queste due diffuse malattie?

Arthrose oder Arthritis ,Gelenkschmerzen mit Folgen, Tagtäglich suchen unzählige Menschen den Arzt auf und erfahren als Diagnose: Sie haben Rheuma! Damit aber ist alles gesagt und nichts. Denn Rheuma als eigenständiges Krankheitsbild gibt es gar nicht. Hinter dem Begriff stecken viele Krankheitsformen. Mehrere Millionen Menschen leiden auf Dauer an einer rheumatischen Krankheit. Sie haben Schmerzen an den Bewegungsorganen, an Muskeln, Sehnen, Gelenken oder im Bindegewebe. Wichtig aber für eine ausreichende Therapie ist dass man eine Diagnose stellt und herausfindet um welche Rheumaform es sich handelt .Dafür ist eine interdisziplinäre Kooperation zwischen Hausarzt und Rheumatologe unumgänglich.

Dott. Stephan Guggenbichler

Quando si parla delle “malattie reumatiche” si pensa all’ artrite reumatoide e basta, mentre in realtà le malattie reumatiche sono più di una trentina. Se si parla di artrite, poi, ci si focalizza sulle articolazioni, mentre invece è ormai provato un importante coinvolgimento sia dell’osso che dei legamenti, dei muscoli e anche di altri organi.

Per quanto riguarda le malattie reumatiche, la diagnosi viene fatta generalmente ancora troppo tardi: di solito si giunge allo specialista reumatologo dopo due anni che il disturbo è in atto se si tratta di artrite reumatoide e, a volte, con ritardi anche molto maggiori, fino a 10 anni, per malattie come l’ artrite psoriasica o la spondilite anchilosante.

 

Perché oggi è importante diagnosticare la malattia precocemente? Perché attualmente il reumatologo dispone di terapie che permettono di puntare non solo alla riduzione dei sintomi o al rallentamento della progressione della malattia ma anche alla remissione. “Remissione” non significa guarigione in senso stretto, significa piuttosto far sì che la malattia non sia più attiva e questo per periodi sempre più lunghi.

Leggi tutto: Artrosi e artrite Qual’è la differenza fra queste due diffuse malattie?